Un tipo speciale di scienza dentale

Probabilmente avrete delle domande da fare sull ‘ ortodonzia.Ortodonzia, infatti, è un termine che potreste addirittura non avere mai sentito nominare. Abbiamo cercato di anticipare e rispondere ad alcune delle vostre domande e speriamo che questo vi possa essere d’aiuto.

Cos’è  l’ortodonzia?                                                                                                                                                                                                                                                               

L’ortodonzia é una specialità dell’odontoiatria che riguarda la diagnosi, la prevenzione e il trattamento delle anomalie di posizione e sviluppo dei denti e della faccia. I denti sporgenti, accavallati, incrociati etc. hanno un nome tecnico che è malocclusione e che vuol dire  cattiva masticazione. La pratica dell’ortodonzia prevede lo studio, l’applicazione e il controllo degli apparecchi correttivi al fine di trattare e correggere questi problemi

Perché è importante  il trattamento ortodontico                                                                                                                                                                                                                                

Lo scopo dell’ortodontista è migliorare la salute denatale .I denti accavallati sono difficili da mantenere puliti e una cattiva igiene della bocca può causare perdita dei denti e malattie delle gengive. L’ autostima di un individuo aumenta quando denti, labbra e faccia diventano armonici grazie all’ortdonzia.Il costo delle cure dentistiche causate da cattiva masticazione non trattata può facilmente superare di molte volte il costo di una cura ortdontica. Il desiderio di un bel sorriso che dura tutta una vita non dovrebbe essere sottovalutato

Chi dovrebbe curare  i problemi ortodontici?                                                                                                                                                                                                                                     

L’ortodontista. Un professionista laureato che abbia almeno 3 anni di pratica specifica è la persona indicata per intraprendere un trattamento che dia risultati efficaci e duraturi.

Da cosa derivano i problemi ai denti e alla faccia?                                                                                                                                                                                                                

Ci sono due cause  generali. La maggior perte delle malocclusioni sono ereditarie. Tra queste, per esempio, troviamo l’affollamento, lo spazio fra i denti, denti soprannumerari o mancanti, la  labiopalatoschisi  e la diminuita o eccessiva crescita-ossea.

Ci sono poi le malocclusioni che sono date da:

– il succhiamento delle dita,

– la spinta linguale ( sui denti invece che sul palato),

– le vie aeree ristrette a causa di tonsille ed adenoidi i traumi alla faccia e ai denti,

– le malattie dentali,

– la perdita prematura dei denti da latte o permanenti.

Molti di questi problemi alterano l’aspetto sia della faccia che dei denti.

 sorriso5  

Quando iniziare  il trattamento ortodontico                                                                                                                                                                                                                                          

Il momento ideale per iniziare il trattamento ortodontico varia molto e dipende dal tipo e dalla serietà del problema. L’ ortodontista ha la preparazione e l’esperienza necessaria per determinare il momento migliore per iniziare il trattamento con minor spesa e durata. Esistono, comunque, malocclusioni ( ad esempio la masticazione incrociata e la crescita abnorme della mandibola) che devono essere trattate prima possibile (4-5 anni) per evitare un intervento chirurgico complesso in età adulta.

L’ortodonzia  nell’adulto                                                                                                                                                                                                                                                   

L’ortodonzia nell’adulto può essere utile ad ogni età. Anche se la fine della crescita della faccia e delle ossa possono essere una limitazione in alcuni casi, i tessuti interessati dallo spostamento dei denti sono uguali nell’adulto e nel bambino. Spazi tra i denti, denti anteriori sporgenti, inclinazione dei denti nello spazio non mantenuto aperto dopo l’estrazione o la perdita prematura di un dente e denti che per qualunque ragione si sono spostati in una posizione anomala possono tutti trovare benefici dall’ortodonzia nell’adulto. Il trattamento può inoltre essere necessario come preparazione alla protesi o per problemi all’articolazione temporomandibolare, dolori facciali o cefalee.

Quanto dura  un trattamento                                                                                                                                                                                                                                          

La durata del trattamento varia in base al “grado della crescita facciale alla collaborazione del paziente e alla serietà del problema. Alcuni soggetti possono rispondere al trattamento più rapidamente di altri. In generale, comunque la durata varia dai 12 ai 36 mesi, ma la maggior parte dei pazienti rimane sotto la supervisione dell’ortodontista per molti anni ancira dopo il trattamento attivo per assicurarsi che i denti rimangano allineati. Per i vostri figli raccomandiamo un trattamento in due fasi: una fase iniziale ( 6-7- 8 anni) per guidare opportunamente la crescita facciale o per risolvere problemi seri e una seconda fase che segue l’eruzione dei denti permanenti.

Che cosa prevede una cura ortodontica?                                                                                                                                                                                                                                          

L’ortodontista proporrà un piano di trattamento adatto ad ogni singolo paziente ed anche gli apparecchi ortodontici usati per riposizionare i denti varieranno a seconda del problema. Generalmente, nell’ortodonzia fissa vengono usati attacchi ortodontici nei quali vengono inseriti volta per volta fili di diametro, disegno e forma diversi. Sono questi fili a determinare gli spostamenti dei denti