Il vero e il falso
sui primi dentini

  • Bonfrate Magazine

Accade molto di frequente che quando il piccolo soffre di qualche malessere, i genitori lo attribuiscano ai denti. Ma sarà vero? Come si devono comportare i genitori? Quando consultare il dentista?.

  • I tempi della dentizione non sono uguali per tutti

    VERO

    Solitamente la comparsa dei primi denti da latte (decidui), la loro permuta e l’eruzione dei primi denti permanenti in ogni bambino può avere i suoi tempi. In genere i primi spuntano verso i sei mesi di vita e sono gli incisivi centrali inferiori, e intorno ai sette-otto mesi seguono gli incisivi centrali superiori. Tra i 12 e i 18 mesi  è la volta degli incisivi laterali, prima inferiori e poi superiori, seguiti subito dai primi molari. Tra i 18 e i 24 mesi escono i canini inferiori e superiori e infine dai 24 ai 30 mesi compaiono i secondi molari.

    I dentini da latte sono quindi 20 e in genere sono leggermente distanziati tra di loro. Cominciano in genere a cadere in età scolare (intorno ai 6 anni), in concomitanza con la comparsa del primo molare permanente, in genere inferiore

  • L’eruzione dei denti causa dolore nel bambino

    FALSO

    Proviamo a ricordarci se noi grandi ci siamo mai accorti dello spuntare dei denti permanenti (tranne che per quelli del giudizio, che fanno storia a parte!)

    Lo stesso vale per i bambini, che possono sicuramente  avvertire un senso di tensione alle gengive, ma certamente non dolore. È il motivo per cui il piccolo cerca di sfregare la gengiva in ogni modo possibile

    Insomma non attribuiamo sempre ai denti il pianto di un bimbo, perché magari la causa può essere un’altra

  • Il bimbo può avere la febbre?

    FALSO

    Non vi è alcuna correlazione scientifica che l’uscita dei denti possa provocare febbre o diarrea. E’ vero piuttosto che l’epoca della dentizione coincide con il periodo in cui il bimbo contrae facilmente infezioni perché il sistema immunitario non è ancora maturo, o perché ha cominciato a frequentare l’asilo nido e quindi è venuto a contatto con altri bimbi malati

  • I denti devono essere puliti sin dalla loro comparsa

    VERO

    I batteri responsabili della carie e delle gengiviti possono attaccare i denti sin da subito, per cui sarebbe opportuno iniziare le manovre di igiene orale appena i denti erompono. L’ideale sarebbe usare una garzina di cotone imbevuta d’acqua, almeno ogni volta che il bambino finisce di mangiare, anche se è nutrito ancora con il latte, per poi passare in maniera graduale allo spazzolino

  • Completata la dentizione decidua, bisogna prendere un appuntamento dal dentista

    FALSO

    In genere è troppo presto. La prima visita dal dentista andrebbe fatta intorno ai 5-6 anni (in età scolare), per controllare che sia tutto a posto. Ovviamente se i genitori notano problemi particolari a carico dei denti o delle basi ossee, è opportuno anticipare la prima visita

  • Lo spazzolino può essere utilizzato solo dopo il primo anno di età

    VERO

    Per  cominciare a adoperare lo spazzolino è opportuno aspettare che la bocca abbia raggiunto le dimensioni sufficienti, quindi all’incirca al primo anno di vita del bambino; nel frattempo la mamma può tranquillamente continuare a utilizzare la garzina dopo ogni pasto. Il primo spazzolino deve essere di piccole dimensioni e naturalmente sarà la mamma a spazzolare i dentini, presentando l’operazione come un gioco. Per i primi lavaggi è meglio usare pochissimo dentifricio, perché il bimbo potrebbe ingoiarne una parte

  • I dentini da latte non si cariano

    FALSO

    I denti da latte si possono cariare facilmente soprattutto se il bambino ha l’abitudine di consumare spesso dolci e bevande zuccherate, senza lavarsi i denti subito dopo. E’ ovvio che sia sbagliata la consuetudine di intingere il ciuccio nel miele o nello zucchero. Perciò è bene che la mamma non abitui il piccolo al gusto del dolce ed è opportuno controllare spesso i denti, perché se si vede una macchiolina o un buchino nero, la visita dal dentista è d’obbligo.

  • Per la prevenzione della carie sono utili le sigillature dei denti permanenti

    VERO

    Le sigillature sono sempre da consigliare non appena i denti permanenti abbiano completato la loro eruzione. Questo procedimento è molto semplice e atraumatico e consiste nell’applicazione di una resina trasparente sul fondo dei solchi dei denti permanenti, allo scopo di proteggere lo smalto dagli attacchi acidi della carie. Il resto della prevenzione la fa un corretto uso dello spazzolino

Sei Pronto a Sorridere?

Richiedi un Appuntamento